Il mio blog di ricette con foto passo passo!

Il mio blog di ricette con foto passo passo!

Torta salata salmone, stracchino e patate

Torta salata salmone, stracchino e patate

In questa giornata dedicata alle donne in cui si postano mille ricette di torte mimosa (che comunque io spero di ricevere), andiamo controcorrente con la ricetta della torta salata.

Non per sminuire questa giornata ma parlarne è davvero un campo minato.

“auguri a tutte le donne!”

8 marzo tutti i giorni

“ecco una mimosa per festeggiare te, donna”

allora sei stupido, non vogliamo fiori ma pari diritti

E così via, tutte obiezioni molto giuste eh ma così diventa un’agonia.

Mi piacerebbe invece proporre una visione ottimistica della questione.

La società è maschilista. Vero.

Ma se pensiamo al lasso di tempo in cui è stata totalmente maschilista (diciamo fino agli anni ’60?) e al punto in cui siamo ora, possiamo affermare, con serenità, che abbiamo fatto tantissima strada, correndo.

Considerando poi che continueremo a correre, credo che già mia figlia vivrà in una società migliore di quella in cui sono cresciuta io in questi 30 anni che per inciso non ha fatto nemmeno troppo schifo (però quello va anche un po’ a fortuna).

Il punto è che questa corsa, metafora in cui ormai mi sono incastrata, si sviluppa attraverso comportamenti molto spesso ritenuti esagerati o privi di senso. Un esempio è l’importanza attribuita al linguaggio di genere (es. Ministra/Sindaca/Avvocata), l’attenzione ai messaggi nelle pubblicità (ricordiamo tutti quella dei pannolini Huggies del 2015, poi modificata).

O ai messaggi nei libri scolastici.

Vent’anni fa questa roba era normale, oggi no e la gente, uomini e donne, la criticano. Pesantemente.

Quindi il mio unico augurio e speranza è che le persone continuino a protestare davanti a questa mondezza, costringendo la Huggies (o chi per loro) a modificare le pubblicità, i libri scolastici a cambiare i propri testi

e continuando ad utilizzare termini come Avvocata, Sindaca et similia, perchè tanto, e mò vi lancio una bomba da cascà dalla sedia, che lo vogliate o no il linguaggio evolve sempre nel tempo ma in questo caso, per lo meno, si sta modificando portando con sè un messaggio positivo.

Che poi vi lamentate di sindaca ma accettate la presenza di Ferragnez nella Treccani. Questo per dire.

E comunque, io madre non mi vergogno ad ammettere che la sera tramonto. Addio proprio. Ci pensa il padre.

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia

50 gr di salmone affumicato

1 patata media

150 gr di stacchino

sale, pepe.

Per prima cosa lessate la patata e schiacciatela, aggiungete sale e un filo d’olio a piacere

Adagiate la pasta sfoglia in una teglia, bucherellatela e componete gli strati di patate, stacchino e salmone, cercando di riempire tutti gli spazi.

Ripiegate i bordi della pasta sfoglia ed infornate per circa 20 minuti a 180 gradi. Lasciate raffreddare e servite.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *